Discussioni su virus e antivirus
 

questione su reinstall di windows...

qu 30 Mag 2017 17:30
Domanda a tutti, anomala:

Ammettiamo di debba installare (da capo...) Windows 7 (o precedenti) su una
nuova macchina. O perfino Windows 10. E metterla in rete, con un router,
ipoteticamente, o connetterla semplicemente a Internet via WiFi, LAN, quello
che è, con altre macchine e apparati presenti.

Ormai, un caso classico, chi non ha un telefono, pc dei figli, dei colleghi,
eccetera, già connesso? Il mondo dell' 1:1 della vecchia internet, non
esiste più da un pezzo.

Normalmente, si installerebbe dal disco originale, e si attenderebbe che il
SO si aggiornasse scaricando i vari Service Pack.

Ma oggi?

Quale può essere, secondo voi, in questo immane letamaio di ransomware che
la Rete sta' divenendo, il modo migliore per... installare un SO su una
macchina?
Stiamo arrivando a *questo* punto, me ne rendo conto. Ma non ho saputo dare
una risposta onesta ad un collega che me l'ha chiesto.

E non lo so, francamente, neppure io quale potrebbe esserla.

--
qu
qu[levami]@x-planet.org (elimina [levami] per scrivermi)
''se la gente che inculatasi reciprocamente formasse un anello, la Terra
sarebbe Saturno"
Un consiglio per il quote: http://youtube.com/watch?v=kCscWlOiXd0
Gabriele - onenet 30 Mag 2017 19:29
qu wrote on 30/05/17 17:30:
> Domanda a tutti, anomala:
>
> Ammettiamo di debba installare (da capo...) Windows 7 (o precedenti) su una
> nuova macchina. O perfino Windows 10. E metterla in rete, con un router,
> ipoteticamente, o connetterla semplicemente a Internet via WiFi, LAN, quello
che
> è, con altre macchine e apparati presenti.
>
> Ormai, un caso classico, chi non ha un telefono, pc dei figli, dei colleghi,
> eccetera, già connesso? Il mondo dell' 1:1 della vecchia internet, non esiste
> più da un pezzo.
>
> Normalmente, si installerebbe dal disco originale, e si attenderebbe che il SO
> si aggiornasse scaricando i vari Service Pack.
>
> Ma oggi?
>
> Quale può essere, secondo voi, in questo immane letamaio di ransomware che la
> Rete sta' divenendo, il modo migliore per... installare un SO su una macchina?
> Stiamo arrivando a *questo* punto, me ne rendo conto. Ma non ho saputo dare
una
> risposta onesta ad un collega che me l'ha chiesto.
>
> E non lo so, francamente, neppure io quale potrebbe esserla.
>

Prepari prima su HD esterno, o capiente chiavetta USB, tutti i service pack e
aggiornamenti offline possibili, quando installi lo fai senza internet e solo se

obbligato nel mentre lo colleghi.

Cioè cerca di non tenere il PC esposto su internet mentre parti col SO non
protetto. IMHO :-)
Daniele Pinna (Ufficio) 30 Mag 2017 20:23
Il 30/05/2017 19:29, Gabriele - onenet ha scritto:

> Prepari prima su HD esterno, o capiente chiavetta USB, tutti i service
> pack e aggiornamenti offline possibili, quando installi lo fai senza
> internet e solo se obbligato nel mentre lo colleghi.
>
> Cioè cerca di non tenere il PC esposto su internet mentre parti col SO
> non protetto. IMHO :-)

Ma il problema non si pone solo se hai le porte 445 e 139 aperte?

Basterebbe avere il router con quelle porte NON aperte (di default
dovrebbe essere così) per essere al sicuro giusto il tempo di fare gli
aggiornamenti.


--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook: https://www.facebook.com/dapinnadotcom
BLOG: http://storielaboratorioinformatica.wordpress.com
Gabriele - onenet 31 Mag 2017 10:38
Daniele Pinna (Ufficio) wrote on 30/05/17 20:23:
> Il 30/05/2017 19:29, Gabriele - onenet ha scritto:
>
>> Prepari prima su HD esterno, o capiente chiavetta USB, tutti i service pack e
>> aggiornamenti offline possibili, quando installi lo fai senza internet e solo
>> se obbligato nel mentre lo colleghi.
>>
>> Cioè cerca di non tenere il PC esposto su internet mentre parti col SO non
>> protetto. IMHO :-)
>
> Ma il problema non si pone solo se hai le porte 445 e 139 aperte?

Ciao,

sì oggi (e ieri) quelle sono le porte più a rischio, domani chissà?

>
> Basterebbe avere il router con quelle porte NON aperte (di default dovrebbe
> essere così) per essere al sicuro giusto il tempo di fare gli aggiornamenti.
>
>

Eh il fatto è che "dovrebbe", ma non mi fido :-)
Daniele Pinna (Ufficio) 31 Mag 2017 12:56
Il 31/05/2017 10:38, Gabriele - onenet ha scritto:
> Daniele Pinna (Ufficio) wrote on 30/05/17 20:23:
>> Il 30/05/2017 19:29, Gabriele - onenet ha scritto:
>>
>>> Prepari prima su HD esterno, o capiente chiavetta USB, tutti i
>>> service pack e
>>> aggiornamenti offline possibili, quando installi lo fai senza
>>> internet e solo
>>> se obbligato nel mentre lo colleghi.
>>>
>>> Cioè cerca di non tenere il PC esposto su internet mentre parti col
>>> SO non
>>> protetto. IMHO :-)
>>
>> Ma il problema non si pone solo se hai le porte 445 e 139 aperte?
>
> Ciao,
>
> sì oggi (e ieri) quelle sono le porte più a rischio, domani chissà?
>
>>
>> Basterebbe avere il router con quelle porte NON aperte (di default
>> dovrebbe
>> essere così) per essere al sicuro giusto il tempo di fare gli
>> aggiornamenti.
>>
>>
>
> Eh il fatto è che "dovrebbe", ma non mi fido :-)

Ai tempi del "Sasser" https://it.wikipedia.org/wiki/SASSER
in effetti i PC si infettavano semplicemente collegandosi ad internet.

Però era il 2004 e i PC usavano i modem 56K o gli ISDN e prendevano
direttamente un IP pubblico. Bastava collegarsi attraverso un Router che
già non c'era pericolo... ma anche semplicemente avere XP SP2 con il
firewall attivato.

Quindi allo stato attuale non mi preoccuperei più di tanto. :-D




--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook: https://www.facebook.com/dapinnadotcom
BLOG: http://storielaboratorioinformatica.wordpress.com
ArchiPit 31 Mag 2017 14:37
Rispondo quì sotto a Gabriele - onenet

>> Basterebbe avere il router con quelle porte NON aperte (di default dovrebbe
>> essere così) per essere al sicuro giusto il tempo di fare gli
>> aggiornamenti.
>>
>>
>
> Eh il fatto è che "dovrebbe", ma non mi fido :-)

Giusto per controllo sono andato su GRC e risulta:

-dalla scansione manuale delle 2 porte 139 e 445 che sono chiuse;
-dalla scansione delle 1024 porte comuni che sono stealth;

A quale scansione credere, e perchè sono diverse?
Fritz 7490.
ObiWan 31 Mag 2017 15:06
:: On Wed, 31 May 2017 14:37:56 +0200
:: (it.comp.sicurezza.virus)
:: <ogmdf4$ecf$1@gioia.aioe.org>
:: ArchiPit <Bruram48CheOreSono@LeTreDiNotteVirgilio.it> wrote:

> -dalla scansione manuale delle 2 porte 139 e 445 che sono chiuse;

il che potrebbe dipendere da un filtraggio effettuato "a monte" dal tuo
ISP

> -dalla scansione delle 1024 porte comuni che sono stealth;

mi sa che allora lo scanner ha preso fischi per fiaschi, o sono closed
o sono "filtered" (Steve le chiama "stealth")

ad ogni modo, tornando al discorso originario; non vedo enormi problemi
nel reinstallare (o installare ex-novo) un sistema; basta soltanto che
il NAT/Firewall di frontend sia configurato per benino e,
possibilmente, che il sistema che si va ad installare sia su una rete
per conto suo; a quel punto, a meno di non mettersi a navigare in cerca
di ******* keygen non credo ci siano problemi
ArchiPit 31 Mag 2017 22:28
Rispondo quì sotto a ObiWan


> ad ogni modo, tornando al discorso originario; non vedo enormi problemi
> nel reinstallare (o installare ex-novo) un sistema; basta soltanto che
> il NAT/Firewall di frontend sia configurato per benino e,
> possibilmente, che il sistema che si va ad installare sia su una rete
> per conto suo; a quel punto, a meno di non mettersi a navigare in cerca
> di ******* keygen non credo ci siano problemi

In effetti, uscito win10cu ne ho fatto una installazione pulita da
zero, scollegato da internet, e lo ho configurato come piace a me, però
mi sono ricordato che ad un certo punto ho fatto gli aggiornamenti
prima di installare kaspersky.
Ma sono dietro al Fritz, non dovrei avere avuto problemi.
Daniele Pinna (Ufficio) 1 Giu 2017 11:08
Il 31/05/2017 22:28, ArchiPit ha scritto:

> In effetti, uscito win10cu ne ho fatto una installazione pulita da zero,
> scollegato da internet, e lo ho configurato come piace a me, però mi
> sono ricordato che ad un certo punto ho fatto gli aggiornamenti prima di
> installare kaspersky.
> Ma sono dietro al Fritz, non dovrei avere avuto problemi.

W10 CU è nasce già immune dal Wannacry


--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook: https://www.facebook.com/dapinnadotcom
BLOG: http://storielaboratorioinformatica.wordpress.com
Arne Saknussemm 1 Giu 2017 11:28
On Thu, 1 Jun 2017 11:08:19 +0200
"Daniele Pinna (Ufficio)" wrote in it.comp.sicurezza.virus
<ogolhp$obf$1@virtdiesel.mng.cu.mi.it>:

> Il 31/05/2017 22:28, ArchiPit ha scritto:
>
>> In effetti, uscito win10cu ne ho fatto una installazione pulita da
>> zero, scollegato da internet, e lo ho configurato come piace a me,
>> però mi sono ricordato che ad un certo punto ho fatto gli
>> aggiornamenti prima di installare kaspersky.
>> Ma sono dietro al Fritz, non dovrei avere avuto problemi.

> W10 CU è nasce già immune dal Wannacry

ni, nel senso che, sebbene il bug di NTLM sia stato corretto,
l'infector di wannacry (quello che ti arriva, ad esempio in email) può
ancora infettare il sistema locale E cercare sistemi vulnerabili sulla
rete
Daniele Pinna (Ufficio) 1 Giu 2017 11:36
Il 01/06/2017 11:28, Arne Saknussemm ha scritto:

>> W10 CU è nasce già immune dal Wannacry
>
> ni, nel senso che, sebbene il bug di NTLM sia stato corretto,
> l'infector di wannacry (quello che ti arriva, ad esempio in email) può
> ancora infettare il sistema locale E cercare sistemi vulnerabili sulla
> rete

Si certo... giusta precisazione.
Intendevo che era immune dall'attacco tramite SMB :-)


--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook: https://www.facebook.com/dapinnadotcom
BLOG: http://storielaboratorioinformatica.wordpress.com
Greg 1 Giu 2017 20:11
Il 30/05/2017 17:30:22 qu ha scritto:

> Quale può essere, secondo voi, in questo immane letamaio di ransomware che la
Rete sta' divenendo, il modo migliore
> per... installare un SO su una macchina?

Amigo qu, dividi il problema in due parti, poi è + piu facile.

Sistema Operativo e programma standard:
Ti installai il tuo win preferito i programma prefeito e tutto quanto quanto ti
serve da fonte sicura, un altro DH o cd
rom o usb.
A to punto ti fermi e ti fai una copia, un'immagine del tutto con Macrium
Reflect (per non dover rifare tutto daccapo
in caso di qualsiasi virus). Ok? ok!
Questa copia conviene rirpstinarla molto spesso, ci metti 5 minuti, anche ogni
giorno, ogni settimana.
Lascia stare i tuoi docuimenti, immagina la situazione piu critica: fai trading
on-line, scrivi pass e user per
accedere al tuo conto, magari muovi milioni di dollari, con i futures è facile,
vorrai essere arcisicuro che il tuo
computer è VERGINE e intonso come il primo istante dopo l'installazione? Ecco,
allora, fai questa immagine del disco e
usala tutte le volte che puoi.

Passiamo ai tuoi dati:
questi li comprimi con 7 zip e una password cripata, bella lunga, e poi col
cavolo che il ransomware riesce ad
accedervi!!! Leggi il mio post poco sotto "Cloud e virus"

--
Greg
ArchiPit 2 Giu 2017 22:55
Rispondo quì sotto a ArchiPit


> Rispondo quì sotto a Gabriele - onenet
>
>>> Basterebbe avere il router con quelle porte NON aperte (di default
>>> dovrebbe
>>> essere così) per essere al sicuro giusto il tempo di fare gli
>>> aggiornamenti.
>>>
>>>
>>
>> Eh il fatto è che "dovrebbe", ma non mi fido :-)
>
> Giusto per controllo sono andato su GRC e risulta:
>
> -dalla scansione manuale delle 2 porte 139 e 445 che sono chiuse;
> -dalla scansione delle 1024 porte comuni che sono stealth;
>
> A quale scansione credere, e perchè sono diverse?
> Fritz 7490.

Riassumo.
Grc nelle sue due scansioni mi dice che quelle 2 porte sono chiuse o
stealth.
Ora Nmap dice che sono aperte.

Che depressione.

C'è un medico da queste parti?
.
.
.
.
Se è una dottoressa, meglio...
:-)
ArchiPit 3 Giu 2017 06:32
Rispondo quì sotto a AleX


>> Ora Nmap dice che sono aperte.
>
> Nmap? Non è che lo hai fatto girare lato LAN?

Meno male, ho sbagliato!
Si, lo ho fatto girare lato Lan.
Skywalker Senior 14 Giu 2017 12:22
Greg scriveva il 01/06/2017 :
> Il 30/05/2017 17:30:22 qu ha scritto:

>
> Passiamo ai tuoi dati:
> questi li comprimi con 7 zip e una password cripata, bella lunga, e poi col
> cavolo che il ransomware riesce ad accedervi!!!

Questo è un errore che sento fare spesso...
I cryptolocker non si prendono la briga di aprire i ******* compressi per
criptarne il contenuto, ma criptano direttamente il ******* compresso, e
per fare questo non hanno bisogno di alcuna password, perché a loro
basta editare qualche riga del ******* (con un editor esadecimale, ad
esempio) e sostituirla con caratteri a "casaccio", ed ecco che il tuo
bel ******* compresso non lo apri più
Greg 15 Giu 2017 16:11
Il 14/06/17 12:22:24 Skywalker Senior ha scritto:
> Greg scriveva il 01/06/2017 :
>> Il 30/05/2017 17:30:22 qu ha scritto:
>
>>
>> Passiamo ai tuoi dati:
>> questi li comprimi con 7 zip e una password cripata, bella lunga, e poi col
cavolo che il ransomware riesce ad
>> accedervi!!!
>
> Questo è un errore che sento fare spesso...
> I cryptolocker non si prendono la briga di aprire i ******* compressi per
criptarne il contenuto, ma criptano
> direttamente il ******* compresso, e per fare questo non hanno bisogno di
alcuna password, perché a loro basta editare
> qualche riga del ******* (con un editor esadecimale, ad esempio) e sostituirla
con caratteri a "casaccio", ed ecco che
> il tuo bel ******* compresso non lo apri più

Vero anche questo :(

--
Greg
OIDDI 28 Giu 2017 13:21
Il 14/06/2017 12:22, Skywalker Senior ha scritto:
> Greg scriveva il 01/06/2017 :
>> Il 30/05/2017 17:30:22 qu ha scritto:
>
>>
>> Passiamo ai tuoi dati:
>> questi li comprimi con 7 zip e una password cripata, bella lunga, e
>> poi col cavolo che il ransomware riesce ad accedervi!!!
>
> Questo è un errore che sento fare spesso...
> I cryptolocker non si prendono la briga di aprire i ******* compressi per
> criptarne il contenuto, ma criptano direttamente il ******* compresso, e
> per fare questo non hanno bisogno di alcuna password, perché a loro
> basta editare qualche riga del ******* (con un editor esadecimale, ad
> esempio) e sostituirla con caratteri a "casaccio", ed ecco che il tuo
> bel ******* compresso non lo apri più


Beh, si può anche levare l'estensione del *******
qu 28 Giu 2017 22:53
OIDDI wrote:
> Il 14/06/2017 12:22, Skywalker Senior ha scritto:
>> Greg scriveva il 01/06/2017 :
>>> Il 30/05/2017 17:30:22 qu ha scritto:
>>
>>>
>>> Passiamo ai tuoi dati:
>>> questi li comprimi con 7 zip e una password cripata, bella lunga, e
>>> poi col cavolo che il ransomware riesce ad accedervi!!!
>>
>> Questo è un errore che sento fare spesso...
>> I cryptolocker non si prendono la briga di aprire i ******* compressi
>> per criptarne il contenuto, ma criptano direttamente il ******* >> compresso,
e per fare questo non hanno bisogno di alcuna password,
>> perché a loro basta editare qualche riga del ******* (con un editor
>> esadecimale, ad esempio) e sostituirla con caratteri a "casaccio",
>> ed ecco che il tuo bel ******* compresso non lo apri più
>
>
> Beh, si può anche levare l'estensione del *******

Inutile oltremodo.
Il RW cripterebbe qualsiasi ******* a prescindere dall'estensione.

Personalmente, negli enti ho dato un consiglio, e lo giro qui:
Usate un programma email IN LOCALE che apra le mail in formato SOLO TESTO.

Personalmente, uso da sempre OE/Windows Mail, settato in questo modo.

Oltretutto si rischia assai meno di perdere le proprie email.

Se non erro, c'è un sito dove "vendono" Outlook Express reso compatibile, ed
installabile, su qualsiasi SO microsoft. Oramai, sono tutti nel panico, io
per primo non oso aprire una VM sotto Parallels Desktop in Stu*****
(secondario, presso un collega in altra Regione, dove ricevo ogni tanto)
rimasta freezata dai primi di maggio, se non stacco prima il cavo di rete,
anzi...

Diciamocela tutta: è di Windows che ormai, ci si fida poco. Purtroppo. Ma,
ad esempio, sono costretto ad usarlo per il processo telematico. ergo ho
QUESTO PC acceso... con Seven aggiornatissimo.

Le licenze, nel mondo office, sono peggio delle catene di Canto di Natale...
ce le siamo costruite anello per anello, e ora, ci si attacca.

Comunque, resta l'assunto che, si, la soluzione c'è. Si chiama iMac. Per gli
uffici, dico. Per tutti gli alti, alla peggio, Linux Mint, finchè la MS non
se ne esce con qualcosa di definitivo, cioè, imho, mai.
Sempre che si decidano, coi Mac, a porre rime***** alla carenza cronica di
strumenti per legulei et similia, a prezzo umano.

--
qu
qu[levami]@x-planet.org (elimina [levami] per scrivermi)
''se la gente che inculatasi reciprocamente formasse un anello, la Terra
sarebbe Saturno"
Un consiglio per il quote: http://youtube.com/watch?v=kCscWlOiXd0
OIDDI 29 Giu 2017 15:08
Il 28/06/2017 22:53, qu ha scritto:
> OIDDI wrote:
>> Il 14/06/2017 12:22, Skywalker Senior ha scritto:
>>> Greg scriveva il 01/06/2017 :
>>>> Il 30/05/2017 17:30:22 qu ha scritto:
>>>
>>>>
>>>> Passiamo ai tuoi dati:
>>>> questi li comprimi con 7 zip e una password cripata, bella lunga, e
>>>> poi col cavolo che il ransomware riesce ad accedervi!!!
>>>
>>> Questo è un errore che sento fare spesso...
>>> I cryptolocker non si prendono la briga di aprire i ******* compressi
>>> per criptarne il contenuto, ma criptano direttamente il ******* >>>
compresso, e per fare questo non hanno bisogno di alcuna password,
>>> perché a loro basta editare qualche riga del ******* (con un editor
>>> esadecimale, ad esempio) e sostituirla con caratteri a "casaccio",
>>> ed ecco che il tuo bel ******* compresso non lo apri più
>>
>>
>> Beh, si può anche levare l'estensione del *******
>
> Inutile oltremodo.
> Il RW cripterebbe qualsiasi ******* a prescindere dall'estensione.

Nei PC che ho trovato alcuni ******* non vengono nemmeno toccati: non credo
che il Crypto si metta a verificare il contenuto di ogni *******
Se ho tempo farò un prova.



> Personalmente, negli enti ho dato un consiglio, e lo giro qui:
> Usate un programma email IN LOCALE che apra le mail in formato SOLO TESTO.
>
> Personalmente, uso da sempre OE/Windows Mail, settato in questo modo.
>
> Oltretutto si rischia assai meno di perdere le proprie email.

Ottimo consiglio, peccato che molti vogliono la firma colorata logosa in
HTML.

> Se non erro, c'è un sito dove "vendono" Outlook Express reso
> compatibile, ed installabile, su qualsiasi SO microsoft. Oramai, sono
> tutti nel panico, io per primo non oso aprire una VM sotto Parallels
> Desktop in Stu***** (secondario, presso un collega in altra Regione, dove
> ricevo ogni tanto) rimasta freezata dai primi di maggio, se non stacco
> prima il cavo di rete, anzi...

MI sebra un pò esagerato.

> Diciamocela tutta: è di Windows che ormai, ci si fida poco. Purtroppo.
> Ma, ad esempio, sono costretto ad usarlo per il processo telematico.
> ergo ho QUESTO PC acceso... con Seven aggiornatissimo.

Beh così non avresti problemi

> Le licenze, nel mondo office, sono peggio delle catene di Canto di
> Natale... ce le siamo costruite anello per anello, e ora, ci si attacca.
>
> Comunque, resta l'assunto che, si, la soluzione c'è. Si chiama iMac. Per
> gli uffici, dico. Per tutti gli alti, alla peggio, Linux Mint, finchè la
> MS non se ne esce con qualcosa di definitivo, cioè, imho, mai.
> Sempre che si decidano, coi Mac, a porre rime***** alla carenza cronica di
> strumenti per legulei et similia, a prezzo umano.

Non concordo, c'è roba anche su imac: qualche mmese fa trovai un forum
dove cercavano di "fare numero" per far partire una class action perchè
in USA i commessi e forse una publicità recitava qualcosa del tipo " con
noi non ci son virus".
E per esperienza ne ho trovato uno che ha prese un malware due anni fa.
E su 100 persone, 7,8 hanno imac. Direi che l'utonto è stato sgravato
della responsabilità di capire cosa fa e su IMAC è pià accentuata.
Greg 4 Lug 2017 20:32
Il 29/06/2017 15:08:18 OIDDI ha scritto:

> E su 100 persone, 7,8 hanno imac. Direi che l'utonto è stato sgravato della
responsabilità di capire cosa fa e su
> IMAC è pià accentuata.

!!!

--
Greg
Greg 4 Lug 2017 20:45
Il 28/06/2017 22:53:33 qu ha scritto:

> Sempre che si decidano, coi Mac, a porre rime***** alla carenza cronica di
strumenti per legulei et similia, a prezzo
> umano.

E come? E perchè?
Che convenienza ho io a fare i, porting di un mio programma su mac che lo usa il
10%? Poca!

Pensa che il vero tesoro dei O è la miriade di programma fatti da indipendenti,
e non i soliti quattro pacchettoni
fatti fatti dalle major che non mancano mai!

Anche un programmatore minuscolo, hobbista come me, anni fa aveva fatto un soft
per il magistrato inquirente, e quindi
anche per la tua categoria, fatto su misura come un guanto.

Conosco gente che usa mac per tutto, e poi ha un windows per usare un solo
programma

--
Greg

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni su virus e antivirus | Tutti i gruppi | it.comp.sicurezza.virus | Notizie e discussioni sicurezza virus | Sicurezza virus Mobile | Servizio di consultazione news.